Cellulitina

La denominazione Cellulitina identifica 5 molecole ad attività sinergica sugli inestetismi della cellulite, tutte ad attività transdermica.

Preparato cosmetico. Uso esterno.

Cellulitina Transdermic Technology Attacco

Composto da un flacone di Gel Urto da 120ml e da un tubo di Crema Transdermica da 150ml, è il preparato consigliato come attacco per il trattamento degli inestetismi della cellulite.
Dura 14 giorni durante i quali si procede a due applicazioni al giorno: la sera Cellulitina Gel Urto e il mattino Cellulitina Crema Transdermica.
Il Trattamento di attacco va scelto in base alla gravità del problema.
 

Il Grado 1 è indicato per inestetismi della cellulite di tipo moderato (pelle a buccia d’arancia).
Il Grado 2 è indicato per inestetismi della cellulite evidenti (pelle a cuscinetti).
Il Grado 3 è indicato per inestetismi della cellulite di tipo resistente (pelle a materasso).


Trova il punto vendita più vicino
Cellulitina Transdermic Technology Crema di proseguimento

Dopo il Trattamento Attacco di 14 giorni è possibile prolungare gli effetti del prodotto applicando due volte al giorno la Crema di proseguimento - in tubo da 200 ml - da scegliere nello stesso dosaggio.
 

Il Grado 1 è indicato per inestetismi della cellulite di tipo moderato (pelle a buccia d’arancia).
Il Grado 2 è indicato per inestetismi della cellulite evidenti (pelle a cuscinetti).
Il Grado 3 è indicato per inestetismi della cellulite di tipo resistente (pelle a materasso).


Trova il punto vendita più vicino

COSA SAPERE SULLA CELLULITE

La “cellulite” è una condizione che colpisce dall’80 al 95% delle donne in età fertile e consiste nell’alterazione strutturale del tessuto sottocutaneo, ricco di cellule adipose.
Essenzialmente la cellulite consegue ad una stasi micro-circolatoria nell’ipoderma a livello degli arti inferiori, con alterazione dello scambio plasmatico tissutale. L’aumento di volume e consistenza del tessuto di sostegno e la riduzione del calibro (per compressione) e dell’elasticità dei vasi sanguigni del microcircolo aggravano progressivamente la struttura del tessuto adiposo. Le cellule adipose vengono imprigionate nei  tessuti circostanti e aumentano di dimensioni, comprimendo ulteriormente il microcircolo ed impedendone il corretto funzionamento (Fig. 2).


 


Le cause della cellulite

Le cause della cellulite vanno ricercate in:

 

  1. Alimentazione sbagliata, cioè troppo ricca in cibi ricchi di grassi e di sale: si forma un accumulo di adipe localizzato con ritenzione dei liquidi.
     
  2. Irregolarità della funzione intestinale e ritenzione idrica marcata, combinate tra loro, interferiscono negativamente sul tessuto adiposo ed in particolare sul microcircolo.
     
  3. Postura sbagliata con gambe accavallate e vita sedentaria contribuiscono ad aggravare la circolazione sanguigna perché comprimono i vasi. Troppo tempo in piedi immobili causa una cattiva circolazione sanguigna, perché il sangue fa fatica a risalire dagli arti inferiori, con conseguente stasi circolatoria.
     
  4. L’abbigliamento troppo stretto causa cattiva circolazione. Scarpe troppo strette o con tacco troppo alto ostacolano il ritorno venoso e linfatico.
     
  5. Dimagrimento eccessivamente rapido: il tessuto muscolare cede e quindi si aggrava la situazione visiva della cellulite.
     
  6. Stress, fumo e alcool aggravano lo stato della cellulite. Il fumo in particolare ha un’azione vasocostrittrice e aumenta i radicali liberi che peggiorano il microcircolo e aiutano ad accelerare l’invecchiamento cutaneo.
     

Come si presenta

La degenerazione delle cellule adipose sottocutaneee l’alterazione delle strutture connettivali di sostegno e del sistema venoso e linfatico caratterizzano da un punto di vista estetico la cellulite che si manifesta con i classici inestetismi visibili in superficie.

A livello tissutale, nel momento in cui insorge la cellulite, si osservano le seguenti modifiche:

 

  • Accumulo di liquidi in eccesso (ritenzione idrica) a causa di un rallentamento del flusso sanguigno.
     
  • Crescita accentuata del tessuto connettivo, che indurisce il tessuto adiposo. Si formano i classici micronoduli alla base della cosiddetta pelle a “buccia d’arancia”.
     
  • Ipertrofia delle cellule adipose e formazione di capsule connettivali che circondano gli adipociti.Si formano i cosiddetti “cuscinetti”.
     
  • I noduli neoformati si ingrossano e se ne formano di più grandi. Si parla di pelle “a materasso”.
     

La persistenza nel tempo di queste alterazioni anatomico-metaboliche, produce lo sviluppo di ulteriori alterazioni del tessuto adiposo con aumento di volume e consistenza del tessuto di sostegno.

Le molecole attive transdermiche

La denominazione Cellulitina identifica 5 molecole ad attività sinergica sugli inestetismi della cellulite, tutte ad attività transdermica. La transdermicità dei componenti attivi è la capacità reale, basata sul loro peso molecolare e sulla presenza di 3 Enhancer, di penetrare negli strati cutanei. Tale capacità viene testata con il metodo sperimentale chiamato Celle di Franz, misurata a 24 ore ed espressa in percentuale.

Glaucine e Methylsilanol Mannuronate possiedono proprietà che contrastano la produzione di sostanze alla base della formazione della cellulite.

Escin ha proprietà anti-edemigene e un importante effetto drenante.

Acetyl Tetrapeptide-5 e Lysine Aspartate hanno caratteristiche che contribuiscono a migliorare la ritenzione idrica favorendo la detossificazione tissutale.

Brevetto Svizzero CH 711 466

Composizione dermocosmetica per l’applicazione topica con proprietà penetration enhancing e procedimento per la sua produzione.

Hai provato Cellulitina?

Fai sapere a noi, ma soprattutto ad altre persone come te, come hai conosciuto Cellulitina e Snellina e quali risultati hai ottenuto.

Racconta la tua esperienza

Racconta la tua esperienza

CAPTCHA
Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.
CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.